La stazione mediopadana   1 comment

Signor direttore,
vado spesso a Roma in treno per lavoro. Prendo il Frecciarossa delle 7.01 e torno, quando non ho altri appuntamenti il giorno dopo che mi costringano a pernottare, con il Frecciarossa delle 19.35 da Roma Termini. Treni comodi, veloci, diretti: niente da dire. Però non ho scelte: quello è l’unico treno diretto che collega Parma con la Capitale. Ben diversa la situazione di Reggio, che ha avuto la fortuna di avere la stazione mediopadana. Reggio ha già 8 collegamenti con Roma. Ho saputo da un’amica di Sant’Ilario che a metà dicembre, da quando, cioè, entrerà in vigore l’orario invernale di Trenitalia, i collegamenti Reggio-Roma saliranno a 18, fra i quali uno diretto, senza fermate intermedie, che impiegherà appena 2 ore e un quarto. Ci sarà poi un nuovo collegamento veloce tutte le sere da Reggio per Parigi. E noi, poveri parmigiani?
Lorenzo Savi
Parma, 5 dicembre

Gentile lettore,
lei mette il coltello nella piaga, perché quella della stazione mediopadana è per noi parmigiani una ferita aperta. La stazione toccava a Parma, che è a metà strada fra Milano e Bologna. E’ finita a Reggio per varie ragioni, non ultima la miopia dei nostri amministratori dell’epoca che non credevano nell’Alta Velocità. C’è chi dice che poi ci abbia messo lo zampino anche Romano Prodi, ma lui ha sempre negato di aver voluto favorire Reggio.
Tutte le volte che passo in autostrada e vedo la bellissima stazione di Santiago Calatrava, mi deprimo. Però non sono mai partito da Reggio per andare a Roma. Come lei, approfitto dell’unico collegamento diretto delle sette del mattino. Ci si alza presto, ma si parte da Parma. E continuerei a fare così anche se da Reggio ci fosse un treno ogni ora. Quindi i mega programmi della nuova stazione dei cugini d’Oltrenza, non mi toccano proprio. A Parigi, poi, mi piacerebbe andarci da Parma. In aereo. (GAZZETTA DI PARMA)

Vedete, questa domanda e risposta sono emblema della pochezza culturale in fatto di trasporti ferroviari in Italia. Sia il lettore che domanda, sia il giornalista che risponde, mancano la vera essenza della questione.
Certo che la stazione “mediopadana” doveva essere la stazione di Parma. Ma NON per un motivo di campanilismo. Semplicemente perchè Parma ha connessioni ferroviarie molto più ramificate di Reggio.
Questo comporta di capire una sottigliezza che a molti sfugge. I petrolieri in questo modo riescono a guadagnare dal trasporto ferroviario poiché la gente deve consumare benzina per recarsi a prendere il treno. Una vittoria di retroguardia. Il tempo risparmiato con l’alta velocità, viene perso per raggiungere la stazione.
C’è voluto quasi la chiusura, fortemente auspicata dai romani, dell’aeroporto di Malpensa 2000 affinchè i babbioni capissero che ci voleva il collegamento ferroviario da Milano C.le all’aeroporto della brughiera. Anziché uscire dalla Centrale e salire sul lento pullman per Malpensa. I politici non capiscono, o fingono di non capire spronati dagli spacciatori di oro nero, che le stazioni della rete TAV deve essere servita dalle ferrovie locali. Cota in Piemonte ha chiuso ben 13 linee ferroviarie territoriali senza colpo ferire per risparmiare la miseria di 4 milioni di euro l’anno. Sospetto anche li lo zampino dei petrolieri.
La stazione mediopadana è una classica cattedrale nel deserto, combaciando in pieno con la definizione coniata a suo tempo da Leonardo Sciascia (riguardo al ponte sullo Stretto). C’è da augurarsi che venga attivato un collegamento FERROVIARIO dalla stazione di PR alla Mediopadana.

Una risposta a “La stazione mediopadana

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Stai sereno la stazione mediopadana non è affatto una cattedrale nel deserto, e se per caso lo fosse stai sicuro che lo sarebbe stata anche a PR, perché oggi i treni fermano non dove ci sono opere d’arte, bellissime cose. ma dove ci sono più persone e RE e MO e dintorni Carpi, Sassuolo, Scandiano, Correggio ecc. oltre ad essere vicine fanno una massa di abitanti enormemente superiore oltre ad essere un grande distretto industriale, quindi stiamo calmi…pure il sindaco di MO ha detto che la stazione andava fatta a RE e MO ha un peso specifico non indifferente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: