Lombardia: Maroni, 30 mln per fragilità e disabilità   Leave a comment

29 Ottobre 2013 – 12:32 (ASCA) – Milano, 29 ott – ”Come regione Lombardia siamo molto attenti alla fragilita’ e, proprio pochi giorni, fa abbiamo assunto una delibera che stanzia 30 milioni di euro per i componenti fragili della famiglia. Anche da questo punto di vista la Regione Lombardia e’ tra le piu’ attente a questo mondo e anche oggi, qui a Varese, dimostriamo la nostra attenzione verso le situazioni di fragilita’, situazioni in cui vogliamo intervenire, per risolverle”. Lo ha spiegato il presidente della regione Roberto Maroni, intervenendo a Varese alla presentazione del progetto di riqualificazione, per scopi sociali, degli immobili dell’ex convento dei Frati Minori della Brunella, in via Crispi, affidato alla Fondazione Renato Piatti Onlus e destinato a diventare il Centro multiservizi per la disabilita’ e la famiglia, un punto di riferimento per il territorio varesino, che avra’ particolare attenzione per i minori con disabilita’ e per le loro famiglie.
Il nuovo centro multiservizi riunira’ in un solo luogo tutto il sistema di cura, la clinica, la riabilitazione precoce, la residenzialita’, la formazione, la ricerca sulla disabilita’, l’ascolto e l’accompagnamento delle famiglie: una struttura multifunzionale, che si porra’ come sportello unico di welfare, prendendosi in carico i minori con disabilita’ fisica o intellettiva e le famiglie in situazioni di criticita’ o fragilita’.
”Nonostante gli oltre 300 milioni tagliati dal governo alla Lombardia – ha sottolineato Maroni – noi come Regione faremo i salti mortali e garantiremo per il 2014 tutti gli intervenenti in materia sanitaria e sociale, perche’ in un momento di crisi economica come questo c’e’ ancora piu’ bisogno dell’intervento del pubblico”.
Come ha spiegato lo stesso Maroni, ”un intervento come questo e’ fondamentale: come presidente della regione plaudo a questa iniziativa coraggiosa e generosa, perche’ per un simile progetto servono il coraggio e la generosita’. La Lombardia e’ vicina a questo progetto, perche’ questa iniziativa e’ coerente con la nostra visione e con quello che stiamo facendo”.
”Questo e’ un esempio virtuoso di una delle eccellenze presenti in Lombardia, che vogliamo sostenere. La disabilita’ e la famiglia sono un binomio inscindibile, l’ho compreso nella mia esperienza da ministro del Welfare, dove mi sono davvero reso conto di quanto la rete delle famiglie sia indispensabile, in quell’ottica di sussidiarieta’ tra pubblico e privato, tra Istituzioni, associazioni, che spesso integrano e affiancano la funzione del pubblico, a volte persino sostituendolo ove questo non riesce ad arrivare, e, appunto, le famiglie”, ha precisato il presidente.
”La Regione e’ vicina alle esigenze dei piu’ deboli e fragili – ha concluso il presidente, rivelando che ”domani mattina presenteremo al riguardo un’iniziativa con l’assessore Cristina Cantu’, al Pio Albergo Trivulzio di Milano, per l’istituzione del Fondo regionale a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili: si tratta di una serie di misure finanziate con 50 milioni di euro. E destinare 50 milioni di euro alla fragilita’ e alle famiglie, nel momento in cui il Governo taglia piu’ di 300 milioni alla Lombardia, rappresenta uno sforzo importante, che abbiamo fortemente voluto adottare, proprio per dimostrare il nostro concreto sostegno verso i piu’ deboli”.

COMMENTO Tra le ‘disabilita’ e ‘fragilità’ c’è anche la difficoltà di mobilità. La regione Lombardia, ora che il sistema TAV è quasi completo con la costruzione in corso della Treviglio – Brescia,  si deve concentrare sul trasporto ferroviario locale: le priorità sono la riapertura di ferrovie già esistenti come la Como Varese e la ferrovia della val Brembana, quindi con nessun impatto ambientale. Inoltre potenziamento della Brescia Parma con la sua elettrificazione e raddoppio del binario dalla stazione di Brescia a San Zeno Folzano.

Pubblicato 30 ottobre 2013 da Albino Galuppini in Buone Notizie, C'eran una volta l'Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: