La tragica farsa della Fiat vicina al termine   2 comments

Marchionne: «Senza regole certe quello di Sevel sarà l’ultimo investimento in Italia. Disponibili a incontrare la Fiom»

COMMENTO Ho scritto infinite volte che gli UISA impiegavano l’Italia, loro colonia, per risanare la loro azienda e poi avrebbero rottamato il Lingotto. Lo dissi in quell’ormai lontano 2009, il giorno dopo l’annuncio dell’accordo Fiat-Chrysler. Sergio Marchionne è un bugiardo patentato, assistito dagli altri agenti degli americani come Enrico Letta, Mario Monti, Emma Bonino, Laura Boldrini, Beppe Grillo, Matteo Renzi eccetera.
Rimarranno funzionanti solo gli stabilimenti Ferrari, Lamborghini e Maserati che producono modelli di lusso per i nuovi ricchi del paesi BRICS ma per noi con occupazione limitata.

2 risposte a “La tragica farsa della Fiat vicina al termine

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Non è tanto la perdita di FIAT a dover destare preoccupazione, o l’occupazione direttamente coinvolta, quanto la perdita di tutto l’indotto, anche e soprattutto quello che aveva permesso di fare del Torino e dintorni il distretto italiano delle eccellenze meccaniche: i migliori motori (o parti di motori) del mondo uscivano da lì. E non solo per le auto, ma anche per l’aeronautica…..
    Italia: un Paese in saldo….

    • Purtroppo, l’italia non conta niente, ora gli americani ci impiegano come campo di rieducazione per afrinani completamente illegali, aloro importa solamente che comprino l’Iphone, vadano su Facebbok e commercino con Ebay.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: